563970418

 

Azioni sviluppate a valere sui fondi FESR, FSE ed FSC

Ambito: Programmazione Comunitaria 2007-2013

Bandi FESR Regione Liguria

La Regione Liguria ha emanato negli ultimi anni specifici bandi per progetti di ricerca e innovazione riservati alle PMI aderenti a DLTM e Polo DLTM, anche in collaborazione con Grandi Imprese e con organismi di ricerca, per un complessivo stanziamento di risorse pari a 16,8 Milioni di Euro.

Di seguito un riepilogo dei risultati:

1° Bando FESR (Ed. 2011): 28 progetti finanziati per un valore di circa oltre 10M€ ed un finanziamento erogato di circa oltre 5 M€ che hanno visto il coinvolgimento di 11 G.I e 63 PMI, in collaborazione con UNIGE ed EPR.

2° Bando FESR (Ed. 2012): 40 progetti inizialmente presentati per un valore di circa oltre 20 M€; hanno visto la partecipazione di 9 G.I e 75 PMI, in collaborazione con UNIGE ed EPR.

Bando FSC(ex. FAS)-Poli di Ricerca Regione Liguria

Per quanto riguarda i Fondi FSC destinati ai Poli di Ricerca (15 M€ di euro), la compagine distrettuale ha visto approvati tre progetti.

I progetti approvati sono tutt’ora in corso di realizzazione, per un ammontare complessivo di circa 3,4 M€ e un finanziamento pari a 1,83 M€ circa.

Piano Giovani

Partecipazione a tre progetti finanziati nell’ambito del Piano Giovani della Regione Liguria per la formazione di figure specialistiche (Corsi di specializzazione post-laurea 3D/4D, FEM e CFD, Idrologo esperto nei sistemi di monitoraggio per eventi meteomarini, Addetto ai sistemi di gestione integrata)

Assegni di Ricerca biennali attivati su fondi FSE Regione Liguria

Oltre 40 Progetti di Ricerca per il finanziamento di 80 borse di assegno biennale per giovani ricercatori, attivati su fondi FSE Regione Liguria, in progressivo esaurimento nel 2015 per un complessivo di 4 M€;

Questa Attività ha portato ad importanti ricadute occupazionali fra i giovani coinvolti, che nella maggior parte dei casi sono stati impiegati nelle aziende

Polo di Ricerca ed Innovazione (PoloDLTM)

Co-finanziato nella sua fase di Start-Up (2012-2014) al 50% da Fondi Regionali ed attualmente oggetto di nuovi investimenti infrastrutturali per il triennio 2015-2017. Tra le principali attività portate a termine nella prima fase si evidenziano la costituzione dei Laboratori di Ricerca, l’avvio dello Sportello Innovazione in favore delle PMI e la conclusione dello studio di fattibilità della Scuola Internazionale delle Tecnologie Marine

 

torna all'inizio del contenuto