2007155618

Stipulato il Protocollo d’intesa per un percorso condiviso di trasformazione verso una “comunità intelligente” (o Smart City) anche in vista delle nuove opportunità finanziarie della programmazione comunitaria 2014-2020.

Attività svolte

E’ stato stipulato il Protocollo di intesa per un percorso condiviso di trasformazione verso una “comunità intelligente” (o Smart City) anche in vista delle nuove opportunità finanziarie della programmazione comunitaria 2014-2020. L’ obiettivo di questo protocollo è quello di elaborare, in stretta sinergia con i soggetti pubblici e privati che operano sul territorio (CSSN, INGV, CNR, ENEA, DLTM, Promostudi La Spezia, Comune della Spezia, Autorità  Portuale della Spezia, Provincia della Spezia, Camera di Commercio Industria Artigianato Agricoltura della Spezia)  un percorso comune volto a individuare le azioni e gli interventi utili alla creazione di una “comunità intelligente di area vasta”, in grado di produrre competenze, alta tecnologia, innovazione, ricerca e trasferimento tecnologico, nuove forme di collaborazione tra imprese e nuovi partenariati pubblico-privati, al fine di catalizzare e accelerare i processi di sviluppo e migliorare l’attrattività e la qualità della vita del territorio.

Tali attività hanno portato alla creazione di 5 tavoli di lavoro tematici per ognuna delle aree di interesse individuate per la zona della Spezia, con il coordinamento complessivo del Comune della Spezia e il supporto tecnico e metodologico curato dalla Fondazione Torino Wireless che ha vinto l’appalto.

Il tavolo 5 è dedicato all'Innovazione e Tecnologie Marine. Coordinato da Autorità Portuale della Spezia, unitamente a DLTM in qualità di Team leader, il tavolo tratterà dei seguenti argomenti: innovazione tecnologica legata alle nuove necessità, così come evidenziate dalla Direttiva europea sulla Marine Strategy; la navigazione marina a corto e medio raggio; l’implementazione di strategie per la mobilità in Italia; l’adeguamento della logistica alle esigenze cittadine; recupero e conservazione della tradizione marinaresca; la trasmissione della conoscenza scientifica e tecnologica alle future generazioni.

L’obiettivo è quello di presentare 5 progetti/azioni da sviluppare sul territorio, uno dei quali potrebbe essere finanziato da RL sull’asse “Città” della nuova programmazione FESR 14-20, mentre gli altri 4 potranno essere finanziati sui bandi Europei H2020.

 

torna all'inizio del contenuto