1832573247

 

 

Il progetto "Level 1 Accelerator for Defence Sector - LEVIATAD" entra nel vivo! Si apre il bando per finanziare i progetti di innovazione e internazionalizzazione di PMI e start-up europee operanti nel settore della difesa navale e aero-navale.

 

Per conoscere le opportunità di finanziamento offerte dal progetto LEVIATAD leggi qui sotto oppure clicca qui.

Per entrare in contatto con il team LEVIATAD scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..

 

 

 

Informazioni base sul bando

A seguito delle attività svolte durante la fase di implementazione del progetto (es. mappatura degli ecosistemi, reporting sulle esigenze e le opportunità delle PMI, etc.), LEVIATAD ha identificato specifiche priorità di investimento:

 

  1. navi autonome e droni
  2. comunicazione, cybersecurity e guerra elettronica
  3. attrezzature di bordo: sviluppo e miglioramento delle prestazioni
  4. manutenzione predittiva
  5. miglioramento dei sistemi d'arma
  6. decarbonizzazione delle navi

 

L'obiettivo generale del bando è quello di sostenere finanziariamente piccoli progetti che coinvolgano PMI e start-up in grado di contribuire alle suddette aree chiave. Il bando selezionerà fino a 50 progetti (almeno 40 provenienti da Paesi membri del consorzio LEVIATAD). Il budget totale disponibile è di 1.013.071,52 euro, con una sovvenzione massima di 20.000 euro per progetto.

 

È possibile consultare qui il testo integrale del bando oppure il modulo di candidatura.

 

 

Destinatari

Il bando è dedicato alle piccole e medie imprese europee, come definite dall'art. 2 della Raccomandazione della Commissione del 6 maggio 2003 - C(2003) 1422, comprese le start-up che operano come imprese da cinque anni o meno (registrate prima del 01/05/2023). Le imprese ammissibili devono essere membri di un'organizzazione internazionale o nazionale (cluster, piattaforma, camera di commercio, corporazione o simili) che promuova l'industria della difesa navale e aeronavale e le sue catene del valore, e devono essere registrate in uno dei seguenti gruppi di Paesi:

 

  • paesi membri del progetto LEVIATAD: Belgio, Croazia, Francia, Italia;
  • paesi EU-13 (eccetto Croazia): Bulgaria, Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Ungheria

 

Principali requisiti per i candidati

Oltre ai requisiti sopra citati, i richiedenti devono soddisfare le seguenti condizioni:

 

  • non essere considerati imprese in difficoltà
  • avere un fatturato dell'attività economica pari o superiore alla sovvenzione richiesta
  • avere almeno un dipendente
  • compilare la domanda in inglese
  • presentare la domanda utilizzando esclusivamente i documenti e i canali ufficiali
  • compilare la domanda in tutte le sue parti e con tutti gli allegati richiesti
  • presentare un solo progetto per impresa
  • includere una menzione al Piano di innovazione e digitalizzazione sostenibile
  • rispettare le priorità del bando
  • richiedere un contributo superiore a 10.000 euro e non superiore a 20.000 euro
  • sviluppare una proposta che includa almeno due attività progettuali.

 

Ulteriori requisiti e i dettagli relativi alle suddette condizioni sono riportati nel testo esteso del bando.

 

 

Obiettivi, priorità di investimento, attività ammissibili e sostegno finanziario

Il bando intende sostenere le attività di innovazione e internazionalizzazione e la twin transition (verde e digitale) delle PMI.

Il bando finanzierà progetti che contribuiscono ai seguenti obiettivi:

  1. promuovere l'innovazione e la transizione verde e digitale delle PMI (innovazione)
  2. aumentare la presenza delle PMI europee nelle catene del valore internazionali (internazionalizzazione)

 

Le proposte progettuali e i loro risultati devono rientrare in una (o più) delle priorità di investimento del settore navale e aeronavale della difesa elencate in precedenza. Per comprendere meglio la natura delle attività relative a ciascuna priorità, si rimanda al testo esteso del bando.

 

Ogni progetto può riguardare uno o entrambi gli obiettivi. In quest'ultimo caso, i richiedenti devono intraprendere attività che consentano al progetto presentato di rimanere entro i limiti di finanziamento indicati.

 

Il modulo di candidatura deve indicare le attività del progetto e deve fornire una chiara ripartizione dei costi. I candidati possono sviluppare il proprio progetto con il numero di attività necessarie fino a un importo massimo di 20.000 euro, tenendo conto delle soglie finanziarie e dei tempi di realizzazione elencati nella tabella seguente. I dettagli relativi a ciascuna attività progettuale possono essere letti nel documento esteso del bando.

 

Nota: Ogni progetto candidato deve prevedere almeno due attività

 

  • Obiettivo 1: Promuovere l'innovazione, la transizione verde e digitale
    • attività d'innovazione che conducono a nuovi prodotti/servizi (€9.000 - 8 mesi)
    • attività verdi e di digitalizzazione (€6.000 - 8 mesi)
    • promozione dell'innovazione attraverso l'integrazione di tecnologia matura (€5.000 - 8 mesi)

 

  • Obiettivo 2: Internazionalizzazione
    • analisi di mercato (€5.000 - 8 mesi)
    • accesso a finanziamenti e partnership, consulting strategico (€5.000 - 8 mesi)
    • Visita a mercati-target al di fuori dell'UE (MENA e Nord America) (€10.000 - 8 mesi)

 

Le attività del progetto non incluse nella tabella precedente non saranno considerate ammissibili al finanziamento.

Le somme concesse dal bando non sono cumulabili, per le stesse spese e costi di investimento, con misure derivanti da altri progetti Eurocluster. Più in generale, le spese e i costi previsti dal progetto non possono essere oggetto di doppio finanziamento.

 

Ciascun progetto deve avere una durata non superiore agli 8 mesi e non andare oltre  il 1° agosto 2024.

 


Come candidarsi al bando di LEVIATAD

Per candidarsi al bando LEVIATAD visitate la pagina web ufficiale del progetto all'indirizzo https://www.navigotoscana.it/leviatad/ e scaricate la documentazione necessaria.

Il bando è inoltre pubblicato nel portale comunitario Funding & Tenders (SEDIA), ed è disponibile anche attraverso la European Cluster Collaboration Platform (ECCP) e i siti web dei membri del progetto LEVIATAD.

 

Saranno accettate solo le proposte inviate all'indirizzo e-mail ufficiale Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., contenenti tutti i documenti obbligatori e presentate entro la scadenza indicata.

 

I documenti obbligatori sono:

 

Il bando LEVIATAD sarà aperto dal 3 luglio 2023 al 4 settembre 2023, alle ore 17.00 CET.

 

Al ricevimento di ogni proposta, il candidato riceverà una conferma di sottomissione all'indirizzo e-mail comunicato nel modulo di candidatura, con l'indicazione della data e dell'ora di presentazione.

I risultati del bando LEVIATAD, compresa la descrizione delle azioni di ciasccuna PMI, la data di aggiudicazione, la durata del progetto, la ragione sociale e i Paesi dei vincitori finali saranno pubblicati sulla pagina web ufficiale di LEVIATAD https://www.navigotoscana.it/leviatad/ e sui siti web degli Euroclusters.

 


Valutazione delle proposte

 Le domande di progetto saranno valutate dal Panel di Revisione e Valutazione (ERP), composto da due revisori/valutatori indipendenti. Verrà seguita una procedura di valutazione in tre fasi, salvaguardando i principi di trasparenza, conflitto di interessi e parità di trattamento, come descritto di seguito:

 

  1. verifica dell'ammissibilità del modulo di domanda e degli allegati;
  2. valutazione individuale delle proposte di progetto
  3. consenso dei valutatori sui risultati generali della valutazione individuale.

 

Il periodo di valutazione durerà al massimo 30 giorni a partire dalla data di chiusura del bando. Il candidato riceverà un'e-mail che attesta l'esito una volta conclusa la procedura di valutazione, insieme alle istruzioni per i passi successivi in caso di aggiudicazione.

Le proposte meglio classificate saranno accolte fino all'esaurimento del budget per il rispettivo sostegno.

 

Principali criteri di valutazione

 Il processo di valutazione si basa su una serie di criteri indicati nella tabella seguente ed è successivo alla verifica dei criteri di ammissibilità e dei progetti dei richiedenti. Per una comprensione completa e per i dettagli relativi ai criteri di valutazione si rimanda al testo esteso del bando.

 

Criteri di valultazione

Punteggio massimo

Livello d'innovazione del progetto

15

Green transition

10

Digital transition e digitalizzazione

10

Internazionalizzione

15

Impatto sugli obiettivi di LEVIATAD e sulla formazione della catena del valore in Europa

20

Rilevanza per il settore della difesa navale e aeronavale

10

Massimo punteggio attribuibile

80

 

I punteggi di valutazione saranno assegnati in base ai criteri sopra menzionati. I punteggi massimi per ogni criterio di valutazione sono presentati nell'ultima colonna della tabella. La soglia complessiva, che si applica alla somma dei singoli punteggi, è pari al 60% o 48 punti. Le proposte con un punteggio inferiore a 48 punti non saranno finanziate. Le proposte che ricevono un punteggio pari a 0 punti nei criteri 5 o 6 non saranno finanziate indipendentemente dal punteggio ottenuto negli altri criteri. Gli stessi criteri di valutazione e gli stessi punteggi si applicano a tutte le domande di progetto.

 

Il significato dei punteggi rispetto ai sotto-criteri è il seguente:

  • 0 (non ammissibile) - la proposta di progetto non è conforme agli obiettivi del bando né è pertinente ai criteri (solo per i criteri di valutazione 5 e 6).
  • 1 (scarso) - il sotto-criterio è affrontato in modo inadeguato o presenta gravi debolezze intrinseche.
  • 2 (discreto) - la proposta affronta ampiamente il sotto-criterio, ma presenta significative debolezze.
  • 3 (buono) - la proposta affronta bene il sotto-criterio, ma con almeno una debolezza moderata.
  • 4 (molto buono) - la proposta affronta il sotto-criterio molto bene, anche se con lievi punti deboli.
  • 5(eccellente) - la proposta affronta con successo tutti gli aspetti rilevanti del sotto-criterio in questione. Le eventuali carenze sono minime.

 

Schema di finanziamento e obblighi dei beneficiari
Lo schema di sostegno del presente bando prevede che il pagamento avvenga in due fasi diverse. Il primo 40% della sovvenzione sarà erogato entro 30 giorni dalla firma dell'accordo di sovvenzione. Il restante 60% della sovvenzione sarà erogato alle PMI dopo l'approvazione della relazione finale. Il modello di relazione finale sarà fornito tempestivamente a tutti i beneficiari della sovvenzione.

 

  • Tutti gli importi saranno pagati in euro.
  • I pagamenti saranno effettuati separatamente per ciascun beneficiario.
  • Sono ammissibili al finanziamento solo i costi sostenuti durante il periodo del progetto.
  • Le spese sostenute prima della firma dell'accordo di sovvenzione o dopo il periodo di durata del progetto non sono ammissibili alla remunerazione.
  • I costi sostenuti per l'attuazione del progetto devono essere utilizzati al solo scopo di raggiungere gli obiettivi e i risultati attesi del progetto e in modo trasparente e coerente con i principi di economia, efficienza ed efficacia.

 

I regimi di sostegno LEVIATAD si basano sul meccanismo della somma forfettaria. Questo metodo semplificato di determinazione delle spese nei progetti implica che non sono richiesti documenti contabili per dimostrare i costi sostenuti durante il progetto. Tuttavia, i vincitori ha comunque l'obbligo di dimostrare, attraverso la relazione finale, che l'implementazione delle attività descritte nel progetto è in linea con le attività elencate e i risultati specificati.

 

  • Le PMI devono, per un periodo di cinque anni dopo il pagamento del saldo, conservare i registri e tutti i documenti che dimostrino la corretta attuazione dell'azione.
  • I beneficiari del progetto devono garantire che la Commissione europea, l'Ufficio antifrode e la Corte dei conti possano esercitare il loro potere di controllo accedendo ai documenti.
  • Tutti i documenti che dimostrano la corretta attuazione del progetto dovranno essere resi disponibili in caso di audit o indagini.

 

Piano di innovazione digitale e sostenibile e internazionalizzazione (DSIIP)

I candidati devono presentare alcune informazioni chiave relative alla strategia, ai risultati e alle attività della loro impresa. Per spiegare al Consorzio LEVIATAD le caratteristiche principali del loro DSIIP, i richiedenti dovranno rispondere solo alle domande inerenti al modulo di domanda.

 

 

torna all'inizio del contenuto